"Pensioni, a luglio arriva la quattordicesima: ecco quanto vale"

Oltre tre milioni di persone riceveranno per la prima volta la quattordicesima

Caporalato, Martina: mai più schiavi nei campi

Diritti dei lavoratori e difesa del reddito degli agricoltori per noi sono parte della stessa battaglia

#SalernoReggioCalabria

Una promessa mantenuta con i cittadini

Il Governo e il PD contro la povertà

Soldi investiti e non parole!

venerdì 28 giugno 2013

Non autosufficienti, Laus annuncia una mozione

Continua la battaglia del consigliere regionale Pd Mauro Laus al fianco delle associazioni di volontariato e delle organizzazioni del settore socio-sanitario, oggi protagoniste di un presidio davanti a Palazzo Lascaris per promuovere i diritti delle persone non autosufficienti.

«E’ scandaloso che le famiglie dei malati e i volontari cui esse si affidano siano costretti a tornare ciclicamente in piazza per mendicare cure e assistenza dovuti loro per legge. Sulla giunta Cota e sul suo disinteresse nei confronti dei 30mila piemontesi non autosufficienti in lista d’attesa grava ormai ogni sorta di pronunciamento sfavorevole: per due volte il Tar ha bocciato i provvedimenti di questa Regione in materia, invitando il governo di centrodestra a invertire la rotta. E altrettanto netto è stato di recente il parere del difensore civico regionale, che a più riprese ha avallato le lamentele di chi si era rivolto al suo ufficio per ottenere giustizia. Ma Cota e il suo assessore alla Sanità continuano a fare spallucce e a temporeggiare, per questo chiederò ai colleghi di opposizione e di maggioranza che hanno a cuore il problema di votare una mozione con la quale venga introdotto il diritto di tribuna per le associazioni e il difensore civico: il governo regionale dovrà almeno mostrare il coraggio della verità in pubblico e giustificare le sue scelte in tema di servizi socio-sanitari».

Laus intende mutuare l’esperienza di alcuni Paesi d’Europa, come Spagna e Danimarca, dove è consuetudine che il difensore civico abbia uno spazio pubblico per rappresentare le situazioni da lui affrontate e confrontarsi con i governanti.

«Bisogna che la giunta venga allo scoperto e la smetta di rimandare a domani problemi che nel frattempo hanno assunto carattere d’urgenza: mentre le asl rispediscono al mittente le richieste per nuovi inserimenti nelle Rsa, nonostante i chiari pronunciamenti della giustizia amministrativa sulla illegittimità delle liste d’attesa, l’assessore in aula ci fa sapere che è stato attivato un nuovo tavolo di lavoro sul tema il quale produrrà l’ennesimo documento, già in tardo di alcuni giorni. Insomma, l’ennesima presa in giro. Nemmeno una parola invece sulla quantificazione delle risorse a garanzia della continuità delle cure in regime di residenzialità e semi-residenzialità. Non va meglio sul fronte della assistenza a domicilio, dove le famiglie dei malati denunciano la difficoltà a incassare gli assegni di cura e gli ispettori del Tavolo Massicci confermano che il numero di piemontesi anziani assistiti in casa è inferiore all’atteso: per tutta risposta la giunta sta studiando un sistema per allargare la platea di quanti contribuiscono a pagare di tasca propria i servizi, più contribuenti insomma per prestazioni che non vengono erogate nei tempi e nei modi previsti».

mercoledì 5 giugno 2013

Acna di Cengio: Fiorio e Taricco incontrano il Ministro Orlando

I deputati del Pd Massimo Fiorio e Mino Taricco hanno incontrato il Ministro dell’Ambiente Andrea Orlando a cui hanno sottoposto la questione relativa all’Acna di Cengio. I deputati del Partito Democratico hanno posto la necessità di arrivare ad una soluzione condivisa tra le Regioni Liguria e Piemonte che consenta celermente una riutilizzazione del sito collocato sul suolo ligure ma anche condizioni di sicurezza, per i rischi ambientali, per i territori piemontesi posti a valle del sito stesso.

“In questo contesto – dichiarano i deputati Pd – sono preoccupanti le voci di disimpegno da parte di Eni – Syndial. E’ importante che la concertazione tra le due Regioni riguardi anche il tema delle risorse del risarcimento per la valle inquinata che Eni – Syndial deve liquidare a seguito del gravissimo danno ambientale procurato”.

In questo senso i deputati piemontesi Massimo Fiorio e Mino Taricco hanno sollecitato il Ministro Orlando ad incontrare al più presto i Presidenti della Regione Liguria e Piemonte perché “preoccupati dall’attivismo ligure e dall’immobilismo piemontese”.

lunedì 3 giugno 2013

Avete domande e proposte per la giunta? Ecco come fare

Tra gli incontri in programma alla Festa Democratica di fine giugno, anche il confronto con la giunta comunale guidata da Fabrizio Brignolo. Avete domande da porre al sindaco o agli assessori? La Festa Democratica sarà il posto giusto per farlo. Abbiamo preparato un modello da compilare per facilitare la raccolta delle domande e delle proposte, lo potete scaricare cliccando qui e poi portarlo a uno dei nostri banchetti o alla sede del Partito Democratico di Asti.

FESTADEM 2013 - Il programma

Tutti gli ospiti, gli incontri, gli eventi della Festa Democratica che si terrà al Circolo Way Assauto dal 28 al 30 giugno. Il programma è scaricabile cliccando qui. Vi aspettiamo!

Venerdì 28 giugno, alle 18:20, “Regole e Diritti nella società multiculturale”, con i relatori Khalid CHAOUKI, Livia TURCO, Davide MATTIELLO, deputati PD, con la partecipazione dell’Assessore ai servizi sociali Piero VERCELLI, modererà Michele Miravalle: al centro dei lavori il tema dei diritti degli immigrati e delle categorie sociali sinora rimaste discriminate, nell’ottica del pieno raggiungimento di una società finalmente multiculturale e rispettosa di tutte le sue componenti.

Il dibattito politico riprenderà il mattino successivo, sabato 29 giugno, con l’iniziativa “Asti in progress: sviluppo infrastrutturale guardando all’Europa”, che avrà come relatori il Presidente dell’Autorità del Porto di Genova, Dott. Luigi MERLO, gli Assessori comunali Andrea CERRATO (attività produttive Comune di Asti), Marta PARODI (lavoro Comune di Asti) e Maria BAGNADENTRO (Urbanistica Comune di Asti). Modererà l’incontro Monica CANALIS, responsabile della scuola di formazione del PD Piemonte. Si parlerà delle varie esperienze e dei sistemi europei per il recupero dei territori e per lo sviluppo infrastrutturale, con particolare attenzione alle peculiarità italiane.

Alle 11.30 seguirà un momento dedicato alla cultura e ai diritti, a cura di Riccardo FASSONE. Partecipano l'avvocato Pier Paolo BERARDI, con una digressione sulla difficoltà di attuazione della Costituzione; Lucilla CONTE, che farà una panoramica sulla legislazione delle unioni civili in Europa e sulle prospettive per l'Italia; Barbara TINELLO (Cgil) si soffermerà sulla laicità delle istituzioni verso i nuovi diritti; Fabio ISNARDI, sindaco di Calamandrana, racconterà cosa è cambiato dall'istituzione del registro delle unioni civili; Enrico PANIROSSI, consigliere comunale, illustrerà le proposte del Pd per il Comune di Asti in tema di diritti.

Al pomeriggio nei giardini di corso Pietro Chiesa, pomeriggio dedicato ai bambini e ai ragazzi con campetti da calcio, mini basket e pallavolo, giochi di magia con gli animatori dell’associazione GAM-giocando attorno al mondo, e Nutella party finale.

Nel frattempo, ore 15.30, nel salone conferenze del circolo Way-Assauto si terrà il dibattito “Quale PD? Quale Sinistra? Il nostro viaggio verso ottobre”, occasione di discussione sulla situazione politica del partito democratico a pochi mesi dall’apertura della stagione congressuale, con grandi relatori: On.li Giuditta PINI, Anna Paola CONCIA, Alessandra MORETTI, Corrado MINEO, Enrico MORANDO, Massimo FIORIO e la partecipazione di Francesca FERRARIS, segretario provinciale PD di Asti. Modererà l’incontro Carlo GENTILE , segretario cittadino PD Asti.

Domenica 30 giugno, al mattino, ore 9:30, partirà dal circolo Way-Assauto la Pedalata Democratica, piacevole giro in bici amatoriale per tutte le età lungo un tragitto che si snoderà tra Asti e frazione Valmanera-Viatosto, con ritorno al circolo ed aperitivo finale.

Sempre nella mattinata di domenica 30 giugno, alle 10:30, dibattito curato dai Giovani Democratici “Per un’Europa a misura di cittadino: quali prospettive per le nuove generazioni?” con la partecipazione dell’On. Antonio PANZERI Eurodeputato, membro della Commissione Affari Esteri.

Alle 15:30 seguirà l’incontro “UN ANNO DOPO”: sindaco e giunta si confrontano con i cittadini. Ad un anno esatto dall’inizio del mandato della Giunta Brignolo, il primo cittadino e i suoi assessori si confrontano con i cittadini per parlare di futuro, dei risultati sinora ottenuti e per ascoltare le varie segnalazioni che i cittadini hanno posto all’attenzione dell’Amministrazione comunale riempiendo i moduli di domande ai nostri banchetti di promozione della Festa Democratica. Modererà Sergio MIRAVALLE.

In tutte le sere della festa dalle 20,30 area ristorazione con menù vari a seconda delle serate: venerdì 28 giugno cena siciliana; sabato 29 giugno grigliata di carne; domenica 30 giugno gran fritto misto di pesce. Nell’area Giovani democratici tutte e tre le sere ci sarà la festa della birra. A partire dalle 22 si ballerà latino-americano e liscio con la scuola Salsabor e con Dj Tatoo.