martedì 4 ottobre 2016

Il PD Astigiano :”PER LA PROVINCIA CI VUOLE UN NUOVO PRESIDENTE”

La segreteria Provinciale del Pd si è riunita lunedì sera, al seguito delle dichiarazioni rese da Gabusi, Presidente facente funzioni della Provincia di Asti, a tutti i sindaci in ordine al grave stato deficitario in cui versa l'ente che rappresenta e che allo stato attuale ne compromette la stessa sopravvivenza a differenza delle province di Alessandria e Verbania per le quali, a fronte di un situazione debitoria meno grave, è previsto un intervento di salvataggio.
Il PD ritiene che sia doveroso ora indire nuove elezioni per la Presidenza della Provincia e, pertanto, concorda che non si debba aspettare oltre la scadenza naturale del mandato.
Inoltre, ribadisce che si debbano far convergere tutte le forze amministrative capaci di formulare un nuovo progetto, che ha come prioritario obbiettivo la sopravvivenza dell'ente stesso anche con il coinvolgimento attivo della Regione Piemonte.


A tal proposito il Segretario Provinciale del Partito Democratico Giovanna Beccuti dichiara
“Alla vigilia delle elezioni del Presidente della Provincia emerge chiaro come sia terminata l'esperienza politica intrapresa con l'attuale Presidenza a firma Gabusi. La grave incertezza finanziaria a cui non è stato posto rimedio e che verrà evidenziata dal prossimo bilancio della Provincia rischia di compromettere la stabilità nella gestione del territorio dell'Ente. E' necessario avviare un processo di cambiamento per la Provincia di Asti, su cui ci impegniamo sin da subito con tutti gli amministratori disponibili ad un rilancio di questo territorio”.

Angela Motta, Consigliere Regionale ribadisce:
“La Provincia di Asti rappresenta oggi uno dei territori con maggior vocazione produttiva e turistica del Piemonte e per questo necessita di una guida nuova ed autorevole che sappia traghettare l'ente in questo difficile momento”.
 
Dal canto suo, Giorgio Ferrero, Assessore Regionale all'Agricoltura, sottolinea, in qualità di rappresentante delle Ente di Governo della Regione, la sua disponibilità a lavorare con gli amministratori locali e con il nuovo Presidente per predisporre ogni azione idonea per evitare l'empasse finanziaria dell'ente Provincia.

0 commenti:

Posta un commento

Rispettiamo la libertà di opinione, e siamo aperti a critiche e obiezioni. I commenti che contengono insulti, volgarità e pubblicità verranno cancellati.

Ricorda di selezionare un profilo prima di scrivere il tuo commento!