sabato 5 novembre 2016

Dal Comune 400 euro ai negozi astigiani che mettono telecamere di sicurezza

Il Comune di Asti erogherà un contributo a fondo perduto di 400,00 euro anche ai negozianti e piccoli artigiani che installeranno telecamere di videosorveglianza.
Il bando è stato presentato mercoledì in municipio dal sindaco Fabrizio Brignolo, dagli assessori Parodi (commercio) e Sorba (sicurezza) e dai consiglieri Viarengo e Visconti, insieme ai rappresentanti di Confartigianato, Cna, Confesercenti e Confcommercio Aiuto ai negozianti.
 “L’iniziativa –spiegano il sindaco Fabrizio Brignolo e l’assessore al commercio Marta Parodi- che segue di pochi mesi l’analogo bando destinato ai condomini vuole essere un aiuto concreto ai negozianti e agli artigiani astigiani”.
“Aumentare il numero di telecamere private inoltre aumenta la sicurezza sulle strade e sulle piazze, poiché spesso oggi gli autori dei reati vengono scoperti grazie a questi sistemi” aggiungono l’assessore Sorba e il consigliere Viarengo.
 Fino a 400 euro Il contributo erogato dal comune è significativo perché un impianto con due telecamere (una puntata all’interno del negozio e una all’ingresso) è di circa mille euro. Chi vorrà installare un impianto con una sola telecamera potrà spendere anche meno, ma in questo caso il contributo scenderà a 250 euro.

Domande entro il 16 dicembre La domanda deve essere presentata entro il termine ultimo del 16/12/2016 utilizzando il modello presente sul sito www.comune.asti.it al link “Apriamo gli occhi”.
Il contributo sarà concesso ai primi che faranno domanda fino alla concorrenza di 25 mila euro (quindi tra i 60 e i 70 esercenti, a seconda dell’ammontare dei contributi che saranno richiesti).
Le telecamere pubbliche La diffusione delle telecamere private è finalizzata a creare una rete di occhi elettronici che si aggiunga a quelli delle telecamere pubbliche: sono attive le 21 nuove telecamere realizzate con fondi Pisu nella zona ovest della città, è in corso l’installazione di telecamere di videosorveglianza su 32 autobus cittadini e nei prossimi giorni partirà l’installazione di oltre 50 nuove telecamere collegate con Carabinieri, Questura e comando della Polizia Municipale che sostituiranno e amplieranno la vecchia rete di videosorvegliana pubblica.
E’ inoltre in corso la gara di appalto per installare le prime telecamere anche nelle frazioni. Mille occhi sulla Città “Gli occhi elettronici, sommati a quelli dei cittadini che stanno aderendo al Controllo di Vicinato, creeranno una rete che darà maggior sicurezza alla nostra Città, che ne ha molto bisogno” hanno dichiarato il sindaco e il consigliere Visconti.

0 commenti:

Posta un commento

Rispettiamo la libertà di opinione, e siamo aperti a critiche e obiezioni. I commenti che contengono insulti, volgarità e pubblicità verranno cancellati.

Ricorda di selezionare un profilo prima di scrivere il tuo commento!