domenica 26 marzo 2017

Un'altra opera pubblica portata a termine!

Sono terminati i lavori di messa in sicurezza del versante in frana insistente sul tratto della linea ferroviaria Torino – Genova e di contestuale ripristino del manto di strada Santo Spirito. La riapertura è prevista venerdì 31 marzo. Il cantiere si era reso necessario in seguito ai dissesti originatisi nel marzo 2011. I lavori iniziati nel maggio scorso a cura di Rete ferroviaria italiana (RFI) sono consistiti nella realizzazione di due opere in cemento armato, fondati su micropali, a monte di quello già esistente, a protezione della sede ferroviaria; la sistemazione a riprofilatura della scarpata e la formazione di drenaggi con posa di geostuoia con idrosemina, l’installazione di guard rail e il raccordo di pavimentazione con la strada esistente. Attuata anche la pulizia della scarpata nel tratto precedente della strada Santo Spirito. Evidentemente soddisfatto l’assessore ai Lavori pubblici Alberto Ghigo “Fa piacere chiudere un cantiere e rilevare il buon clima di collaborazione creatosi tra Rete ferroviaria e Comune di Asti, di buon auspicio per altre eventuali incombenze”. L’Impresa affidataria dei lavori è stata Nuove Costruzioni srl di Visone (Al) L’intervento, articolato nella sua realizzazione, si è avvalso della proficua collaborazione tra i tecnici di RFI e i tecnici dell’U.O. Progettazione ambientale e difesa Suolo del Comune di Asti, Responsabile Unico del Procedimento arch. Antonio Scaramozzino e i suoi collaboratori Ing. Marina Parrinello e geom. Aldo Valle. Il costo complessivo dei lavori è di € 1.005.846 di cui € 450.000 a carico del Comune da corrispondere a RFI in tre anni.

0 commenti:

Posta un commento

Rispettiamo la libertà di opinione, e siamo aperti a critiche e obiezioni. I commenti che contengono insulti, volgarità e pubblicità verranno cancellati.

Ricorda di selezionare un profilo prima di scrivere il tuo commento!