venerdì 2 giugno 2017

E le tasse van giù, van giù......

Con buona pace di chi è capace solo di criticare, le tasse ad Asti continuano a scendere, sono fatti e non solo parole. Complessivamente più leggere per la città e i suoi abitanti – commenta il sindaco Brignolo – rispetto al passato oltre 1 milione 150 mila euro in meno. Meno 6,6% in 2 anni Sul risparmio per le tasche dei cittadini, il sindaco Brignolo precisa che «in due anni la tassa rifiuti è scesa del 6,6%: per il secondo anno consecutivo scende la somma complessiva richiesta agli astigiani. Quest’anno è di 16.309.712 euro, con una riduzione di 834.311 euro rispetto al 2016 e di 1.152.498 euro rispetto al 2015». Buona parte di questa riduzione andrà a beneficio dei cittadini virtuosi che accettano di esporre fuori dal cancello i bidoni per il porta a porta. Poiché è aumentato il numero di cittadini che hanno richiesto questa agevolazione, oggi sono 9.868, di cui 9224 domestiche – precisa Brignolo - complessivamente, la riduzione riconosciuta a questa categoria di utenti ammonta a 1.117.483 euro. Erano 840.208 nel 2015, 817.115 nel 2016. Anche gli altri utenti avranno un beneficio: «La riduzione della tariffa 2017 è del 3,5% rispetto al 2015 per le utenze domestiche, del 5,1% per negozi, uffici e attività produttive. La plastica Aggiunge Brignolo: La sperimentazione dei cassonetti in zona Torretta e in viale Vittoria per la plastica funziona bene. Pensiamo che estenderla in altri quartieri potrebbe avere risvolti positivi sulla qualità della differenziata, incidere positivamente sui costi di manodopera e quindi sulla Tari, migliorare il decoro della città. Ma sarà la prossima amministrazione a decidere.

0 commenti:

Posta un commento

Rispettiamo la libertà di opinione, e siamo aperti a critiche e obiezioni. I commenti che contengono insulti, volgarità e pubblicità verranno cancellati.

Ricorda di selezionare un profilo prima di scrivere il tuo commento!