"Pensioni, a luglio arriva la quattordicesima: ecco quanto vale"

Oltre tre milioni di persone riceveranno per la prima volta la quattordicesima

Caporalato, Martina: mai più schiavi nei campi

Diritti dei lavoratori e difesa del reddito degli agricoltori per noi sono parte della stessa battaglia

#SalernoReggioCalabria

Una promessa mantenuta con i cittadini

Il Governo e il PD contro la povertà

Soldi investiti e non parole!

lunedì 11 dicembre 2017

Reddito d'inclusione 14 Dicembre


Il Circolo Cittadino del Partito Democratico si mobilita per il Reddito D’inclusione, programmando una serie di incontri nei quartieri della Città per spiegarne contenuti e modalità di accesso.

Il primo incontro è previsto per giovedì prossimo, 14 dicembre alle 18, nel salone della Parrocchia di San Domenico Savio in via Alfonso Tosi, 30. A parlarne Angela Motta, Mario Mortara e Piero Vercelli.

“Il Reddito d’Inclusione, introdotto dal Governo del Pd, è la prima misura concreta di contrasto alla povertà assoluta e segna un’importante svolta delle politiche sociali nazionali – affermano i portavoce dei circolo astigiano – L’iniziativa del 14 dicembre si inquadra in una più ampia riorganizzazione del Circolo cittadino, ripensandolo come centro di aggregazione di iscritti e simpatizzanti e anche come strumento di collegamento con i cittadini. In questo senso abbiamo già stilato un calendario di aperture settimanali della sede di Piazza statuto, 1, dove un gruppo di volontari stanno mettendo a disposizione il loro tempo per ascoltare i cittadini, per aiutarli nelle questioni pratiche, dar loro assistenza nei più svariati modi, con la precisazione che non vuole essere un’iniziativa concorrente di Caf o centri servizi, ma solo un punto di informazione in più a servizio dei cittadini”.

Informazioni al numero 0141 593217 o alla mail partitodemocratico.circoloasti@gmail.com.

mercoledì 6 dicembre 2017

PD contro il Fascismo

In occasione della manifestazione nazionale "E questo è il fiore" di sabato 9 dicembre a Como il PD del Piemonte organizza un trasferimento GRATUITO in bus. È possibile usufruire del servizio di trasferimento in bus Torino-Como, messo a disposizione da PD Piemonte: - sabato 9 dicembre 2017, h. 7.30 – Partenza da Torino, in Corso San Martino angolo Piazza XVIII dicembre di fronte all’ICEBLUE bar a Torino (ripartenza da Como alle ore 14,00) Il servizio è GRATUITO, fino ad esaurimento posti. Prenotazione obbligatoria. Vi chiediamo di mandarci la vostra adesione rispondendo a questa mail (INFO@PDPIEMONTE.IT) entro le ore 14.00 di giovedì 7 dicembre, indicando Nome e Cognome, cellulare.

domenica 3 dicembre 2017

REDDITO D'INCLUSIONE

Beneficio per famiglie con minori, disabili e donne in gravidanza Il beneficio che in prima battuta riguarderà le famiglie con minori, disabili, donne in gravidanza a quattro mesi dal parto e over 55 disoccupati avrà un tetto di 534 euro al mese (6.408 l’anno). Il REI, scrive l’Inps, viene concesso ai nuclei familiari in condizione di povertà, potrà essere erogato per un massimo di 18 mesi ed essere rinnovato per non più di 12 mesi solo dopo che siano passati sei mesi dal godimento della prestazione. La famiglia beneficiaria del REI deve attenersi al progetto personalizzato a pena di decurtazione o decadenza dalla prestazione (a seconda di quanto volte non ci si presenti alla convocazione). Il REI è incompatibile con la fruizione della Naspi o di altri ammortizzatori sociali da parte di qualsiasi componente della famiglia. Il nucleo familiare deve avere un valore di Isee in corso di validità non superiore a 6.000 euro e un valore dell’Isre (indicatore reddituale dell’Isee) a fini REI non superiore a 3.000 euro. Oltre alla casa di abitazione non si potrà avere un patrimonio immobiliare superiore a 20.000 euro e uno mobiliare superiore a 10.000 euro (in caso di tre componenti).
Possono chiedere il reddito di inclusione i cittadini dell’Unione europea o gli extracomunitari con permesso di lungo soggiorno purché risiedano in Italia in via continuativa da almeno due anni al momento di presentazione della domanda. Importo massimo a 534 euro mensili L’importo del beneficio è in prima applicazione pari al massimo a 534 euro mensili (in caso di almeno cinque componenti) ma potrebbe aumentare l’anno prossimo a fronte di risorse ulteriori che dovrebbero essere stanziate nella legge di bilancio fino a 540 euro. Il beneficio economico è erogato – dice l’Inps – per il tramite della carta acquisti ridenominata carta REI che consente anche prelievi di contante entro la metà dell’importo massimo attribuito. La carta viene concessa dalle poste. La domanda dovrà essere presentata presso i comuni o altri punti di accesso indentificati dai comuni stessi. Reddito di Inclusione 1 Inps verifica i requisiti entro cinque giorni I comuni daranno le informazioni contenute nelle domande all’Inps entro 15 giorni dalla ricezione della domanda. L’Inps verifica le condizioni del possesso dei requisiti entro cinque giorni. In caso di esito positivo l’istituto riconosce il REI a condizione che sia firmato il progetto personalizzato. Scarica qui la domanda di Reddito di Inclusione Per ulteriori approfondimenti “Via libera al Reddito di inclusione, una misura contro la povertà” e la Legge delega per la lotta alla povertà.

In lutto per la morte di Luciano Nattino

COMUNICATO Il Segretario Provinciale Astigiano comunica che chi vorrà unirsi al Partito Democratico per rendere omaggio a Luciano Nattino potrà ritrovarsi davanti al cimitero di Asti lunedì 4 dicembre alle ore 16. Il Commiato si svolgerà al tempio Crematorio a partire dalle ore 16.20.

RENZI ad ASTI

“Sogno 100mila posti nel servizio civile”. Durante il primo tratto del viaggio in Piemonte Renzi ha affrontato i temi del servizio civile durante l’incontro con una decina di ragazzi impegnati nella coop sociale “Il Buon Seme”, al termine del quale ha detto di sognare un servizio civile da centomila posti. “Ascoltiamo alcune storie dalle quali tireremo fuori idee per il futuro – ha spiegato Renzi – in particolare sul servizio civile universale obbligatorio, come funziona oggi e in collegamento col terzo settore. Noi pensiamo che accanto ai bonus, agli 80 euro, accanto al bonus 18enni e a quello per la formazione ci debbano essere delle richieste da fare ai ragazzi. C’è una stagione dei diritti e una dei doveri. È questo caratterizzerà la proposta del Pd nelle prossime settimane e mesi. Come farla, mi piace l’idea di costruirla coi ragazzi”. “Ora – ha poi aggiunto Renzi – siamo a 50 mila posti, cioè abbiamo triplicare quello che c’era prima. Nel mio sogno, l’obiettivo è 100 mila”.